When the routine bite hard and ambitions are low

incespicando sulla riva,
una fetta di luna sul lago, rossa
come uno spicchio d’arancia,
si adagerà sul nero del cielo

prenderemo il caffè della mattina,
la tazzina scotterà di Istanbul
e con la scusa del caldo infernale
tarderemo la tappa a Montecitorio

sarà che al cuor non si comanda,
ché bisogna cadere, per rialzarsi,
nulla possono tutte le nostre
preziosissime precauzioni:

sangue che scorre dalle ginocchia,
saranno le nostre ferite di guerra
ad unirci, nel sole d’agosto,
alla ricerca di terra e promesse

sarà che bisogna soffrire,
farsi strada tra le lacrime,
per scalfire il nostro essere
in agguato di sentenze

sarà bellissimo e terribile:
l’amore ci farà a pezzi, di nuovo,
cogliendoci, ancora una volta,
del tutto impreparati

2 pensieri riguardo “When the routine bite hard and ambitions are low”

  1. Bellissima… ma… questi palloncini? Sono fantastici! (mi diverto a far su e giù con la rotellina del mouse)

    hugs, Pink

I commenti sono chiusi.