È di nuovo domenica

è di nuovo domenica
splende ‘l sole
cantan gl’uccelli
giocano i bimbi

è di nuovo domenica
fuori, in le strade
vetrine piene
e vuoto di gente

è di nuovo domenica
dentro le case
le madri cucinano
e i padri ingrassano

mentre le orde di fedeli
in fila, si smistano
tra chi domanda la carità
e chi si lava la coscienza

è di nuovo domenica
perché sei tu, domenica?
t’amerei, se non ti odiassi
così uguale a te stessa

è di nuovo domenica
una risata isterica
tra il fondo del bicchiere
e un altro xanax